Earth,SunnO))) e Southern Lord Records


Oggi voglio parlare di un etichetta discografica molto interessante,la "Southern Lord Records" .
La Southern Lord records è un'etichetta discografica statunitense, fondata nel 1998 da Greg Anderson e Stephen O'Malley(leader dei SunnO)) ) e specializzata in doom, sludge e drone.
Ultimamente si è aperta anche al black metal.
Le produzioni non sono per tutti i palati,nella maggior parte dei casi si tratta di gruppi di "nicchia".


Tra i tanti artisti che produce ve ne sono 2 in particolare che possono essere considerati i "padri fondatori" del genere principale che tratta questa etichetta(ossia drone e doom).

Si tratta di gruppi che sono all'attivo già da diverso tempo,ma sicuramente non molto noti al grande pubblico.

I Gruppi in questione sono 2 : Earth e Sunn O))) (Non farò una recensione ma solo la mia idea su di questi).
Certamente non sono dei gruppi commerciali,la loro musica è sopratutto di nicchia,ma molto affascinante(cos' come tutte le produzioni Southern lords non rientrano assolutamente nel commerciale).
Resta il fatto che per poter capire questi artisti è necessaria una dose elevata di sensibilità musicale e propensione a generi sperimentali e alternativi.

Piccola riflessione personale:
Con un buona probabilità 8 persone su 10,ascoltando questi lavori(forse 9 su 10 per quando riguarda i Sunn O))) ) ,darranno dei giudizi negativi,se non addirittura di orrore.
Lungi da me voler discutere sui gusti musicali ma siccome le persone, ascoltando solo ciò che passa MTV,radio e televisione(che sono i veri ORRORI),hanno perso la capacità di giudicare ciò che,al di là dei gusti musicali,è artistico.
Insomma il metro di giudizio si basa solo su Pausini,Tokio Hotel e company(con tutto il rispetto..mm..va bè non prorpio:))...
Non c'è apertura musicale e sopratutto non si riconosce ai veri artisti i loro meriti.
Etichettare come "schifezza" tutto ciò che non è convenzionale è ormai una pratica comune.
Con questo non voglio dire questi dischi debbano piacere a tutti(riconosco che in particolar modo i Sunn O)) sono comunque difficili da digerire anche per chi è abituato ad ascoltare sperimentazioni...estreme!).,ma è anche grazie a loro che la musica si evolve e trova nuove strade da percorrere.






Partiamo dgli Earth.
Per presentarli,parto da una introduzione presente sul sito di piero scaruffi:

"Gli Earth sono stati uno dei gruppi piu` originali e creativi della storia della musica rock, anche se forse nessuno dei loro dischi merita di figurare fra i capolavori del rock. L'idea di Dylan Carlson fu di focalizzare il microscopio su uno o due degli elementi della musica rock e poi amplificare a dismisura quegli elementi. Cio` che ottenne ha poco a che vedere con la musica rock, ma forse molto a che vedere sia con la pittura astratta, sia la musica stazionaria di LaMonte Young, sia con la teoria della relativita` di Einstein. Si tratta infatti di suoni monotoni e dilatati che rimettono in discussione i concetti di spazio, tempo e movimento.
Dylan Carlson formo` gli Earth nel 1990 a Olympia con due amici per imitare i loro idoli dell'hard-rock. Con il passare del tempo il sound si concentro` sulle minuzie sonore che piu` gli piacevano (un riff, una cadenza, un timbro) e presto "divenne" soltanto quei reperti. Affascinato dalla musica indiana e dagli esperimenti di LaMonte Young, Carlson scopri` che, insistendo su quegli elementi, anche l'hard-rock conduceva all'estasi trascendente. ."

Ascoltando i loro dischi,non si può che essere d'accordo(o almeno dal mio punto di vista).
All'attivo hanno circa 9 dischi,più altre produzioni.
Personalmente li ho conosciuti abbastanza tardi,vedendo un loro concerto(nella stessa serata si esibirono anche i Sunn O))) )
La discografia è la seguente:

Extra-Capsular Extraction,(EP)
"2"(1993),
Phase 3(thrones and dominions),(1995)
Sunn Amps and Smashed Guitars
Pentastar (1996),
Legacy Of dissolution(remix tracks)
Hex (2005),
Hibernaculum (2007),
The Bee Made Honey in the Skull of the Lion (2008).

non mi soffermo su tutti i dischi,ma vorrei spendere 2 parole su un disco che mi ha colpito molto,che è poi quello con cui li ho conosciuti(probabilmente mi è rimasto impresso proprio per questo).
Il disco è "Hex,or printing the infernal method",uscito nel 2005 .




Il disco è un misto di folk minimale,doom psichedelico e drone completamente strumentale.
Accendete il vostro impianto stereo,inserite questo cd e mettetevi comodi,magari sdraiati su di un letto.
Lasciatevi trasportare dalle lente,lentissime note che compongono i brani e vi ritroverete con la mente libera da ogni pensiero e immersa in lunghi viaggi immaginari,sospesi tra inquietudini e grandi spazi desertici.
Un disco intenso che merita un ascolto approfondito e senza superficialità
Nel disco suonano:Chitarra Dylan carlson,batteria Adrienne Davies, il basso John Schuller, la lap steel Dan Tyack e il trombone Steve Moore.

http://img214.imageshack.us/img214/5683/sunnsf9.gif
I SunnO))) sono un gruppo drone doom metal statunitense attivo a Los Angeles dal 1998. La band è formata da Stephen O'Malley (già attivo nei Khanate e i Burning Witch) e da Greg Anderson (militante nei Goatsnake e co-fondatore della Southern Lord Records), che si occupano entrambi di tutta la strumentazione della band. La loro musica è una miscela che incorpora elementi di doom, black metal, ambient e post-rock(fonte Wikipedia).
Il loro nome deriva dai potentissimi amplificatori SunnO))) (ormai fuori produzione) ,da cui riprendono anche il logo della band.

La band nasce dalla mente di Stephen O'Malley e Greg Anderson.Assistere ad un loro concerto è come assistere ad una specie di rituale.
Le atmosfere sono a dir poco oscure.
I pezzi si succedono a ritmo di Riff ultra distorti e lentissimi con tonalità bassissime(i cosiddetti "drone" appunto).
Ho assistito ad un concerto,per caso,e posso assicurare che durante la loro esibizioni si viene letteralmente travolti dalle loro distorsioni e si avvertono le onde sonore prodotte dagli amplificatori(intendo proprio fisicamente!!),come un'onda d'urto potentissima.
Come ho letto una volta in una recensione,i SunnO))) possono essere sintetizzati un queste parole:puro inferno sonoro.
Non è facile collocarli musicalmente,non è semplicemente Doom o Drone o Black metal o un sottogenere di questi...

Ascoltando un loro disco viaggerete negli angoli più nascosti e malati della vostra mente.

nei loro pezzi è come se prendessero tutta la cattiveria di questo mondo, tutte la paure,le ansie e il male che sono presenti nella mente dell'uomo sbattendole in faccia all'ascoltatore tramite i suoni riprodotti dai loro strumenti.
Preparatevi ad assaporare il male in tutte le sue forme più oscure e violente..
Un disco su tutti:
"Black One".

Discografia(non comprensivi di live cd):

.The Grimmrobe Demos (Demo) 1999
.ØØ Void ( 2000)
.Flight of the Behemoth(2002)
• White1 (2003)
• White2 (2004)
• Black One (2005)
• Oracle - Ep (2007)
.Dømkirke (2008)
.Monoliths And Dimensions (2009).

Per avvicinarvi per la prima volta al loro sound,vi consiglio questo disco: SunnO))) & Boris : ALTAR.



Vi è l'essenza dei SunnO))),con la collaborazione dei Boris(band giapponese),ma con molte sfumature diverse,grazie anche ai molti ospiti che hanno collaborato.
Riporto l'inizio della recensione presente su Onda Rock,che spiega molto bene di che si tratta:

"In realtà, basterebbe ascoltare la voce dimessa, estatica, fuori dal tempo di Jesse Sykes nella ballata "The Sinking Belle", il racconto della pecora blu, per innalzare questo nuovo parto a firma Sunn O))) (con la maliziosa collaborazioni dei nipponici Boris e di altri illustri ospiti) al rango di piccolo capolavoro; un’alchimia psicotica e iperrealista che, al pari di un gorgo schiumoso, mulina imponente e paurosa al centro dell’universo. Da questo mistero impenetrabile, figurato dall’evocativo artwork boscoso, il suono prodotto da O’Malley e Anderson - reduci da un’altra immersione nell’incubo ("Black One", Southern Lord, 2005) - non può che trasudare misticismo, apprensione, oscura devozione a un dio fenomenico e vasto che si nutre esclusivamente dei malsani frutti della palude. Un mostro informe, come l’abnorme creatura di Miyazaki, dall’andatura lenta, possente, che una sparuta torma di accoliti idolatra intonando stravaganti canti sacrileghi. Una setta che di anno in anno, oltre ad abbracciare nuovi seguaci, perfeziona i propri empi rituali con dosi sempre maggiori di inquietudine e terrore, proprio come nei più sordidi sogni di zio Tibia."


Come si è potuto leggere ha collaborato anche Jesse Sykes in una traccia cantata.Per la recensione completa su questo disco,vi riporto al sito di Onda Rock.Clicca qui: OndaRocK-Recensione Altar.


Ho voluto spendere due righe per parlare di questi 2 gruppi e della loro etichetta discografica,perchè penso che la musica debba essere ascoltata,e possibilmente capita, in ogni sua forma.Sicuramente non hanno prodotto dei capolavori della musica,ma indubbiamente hanno contribuito molto ad allargare gli orizzonti musicali con le loro sperimentazioni.



SouthernLord Records

0 commenti:

Potrebbe anche interessarti:

Stats

Guitarpromaster. Powered by Blogger.
Se hai trovato utile il blog,sostienimi per permettermi di migliorarlo,dedicargli più tempo e farlo crescere.Grazie.

Segui questo blog

Guitar Pro 6: una risorsa imperdibile! Order Guitar Pro 6, and also get our guitar-playing method for free.

Nato come blog sostenitore di Guitar Pro 6,GuitarProMaster si è poi esteso a diversi argomenti,con articoli su Synth,spartiti on-line,loop,beats,VST,basi senza chitarra solista,utility e guide per chitarristi e svariati software musicali sui quali viene posta maggiore attenzione. Guitarpromaster:il blog della tua musica

Archivio blog

se vuoi clicca qui